LEVI’S® VINTAGE CLOTHING GOES LOUISVILLE PUNK

Quando la maggior parte delle persone pensa a una scena punk e post punk classica degli anni ’80, in genere pensa a New York, Londra o forse D.C. Raramente Louisville viene coinvolta nel mix. Eppure, la città più grande del Kentucky vantava in realtà una delle scene musicali più influenti di quell’epoca: una vera rivoluzione underground. La band punk originale di Louisville No Fun ha guidato la carica seguita da Squirrel Bait e Slint. E certo, quel nome potrebbe volare sotto il radar oggi, ma il loro aspetto e suono unici hanno contribuito a spianare la strada all’esplosione del grunge dei primi anni ’90. Per celebrare questi eroi underground e chiunque crei musica solo per amore di essa, Levi’s® Vintage Clothing ha sfruttato la scena musicale di Louisville della metà degli anni ’80 come ispirazione per la sua collezione Autunno / Inverno 2020.


 

 

“Louisville aveva una scena musicale così interessante negli anni ’80 ed era molto influente, ma poche persone nel mainstream lo sapevano. Le band avevano un aspetto classico che incorporava i camionisti Levi’s® e i 501® e la musica spesso aveva elementi gotici che influenzavano il modo in cui mi avvicinavo alla collezione. La scena all’epoca era molto intransigente in quanto facevano musica che li interessava e non avevano un grande desiderio di successo commerciale o fama. Era questa autenticità che mi affascinava. ” – Paul O’Neill, Head Designer per Levi’s® Vintage Clothing presso Levi’s Strauss & Co.

 

La collezione è un’ode a tutto ciò che è underground, con look ispirati allo stile dei sottogeneri della scena punk di Louisville – dalle band hardcore, goth, post punk e noise – con una gamma di colori dal giallo al viola, con arance , oro, bordeaux e neri mescolati. Tra i pezzi chiave figurano magliette grafiche ispirate agli anni ’80 con stampe di insetti e bulbi oculari, una felpa degli anni ’80 con una grande ragnatela sul davanti e la Loose Crew super oversize con lacrime nere e rosse. Poi c’è la giacca trucker 557 Type III del 1961 in edizione limitata con pipistrelli in feltro applicati e luna sul retro. E come tutte le fantastiche scene musicali, c’è il mix di jeans Levi’s® in stile anni ’70 e ’80, 519 cordoncini colorati, camicie di flanella, magliette a righe, maglioni a scacchi e giacche trucker.

 

Le repliche dagli archivi includono la Cord Sherpa Trucker Jacket, una giacca viola degli anni ’70 con cerniera centrale, tasche frontali con bottoni a pressione e una piccola linguetta “e” Levi’s White, gli Spike Pant degli anni ’60, un jeans affusolato in twill giallo dorato con chiusura a zip e gambo in rame e un paio di jeans 501® del 1984 con ragnatela stampata sotto la tasca anteriore.

Tutto sommato, è una collezione di stili di abbigliamento vintage Levi’s® che rimane fedele al look dei musicisti e dei fan di Louisville della metà degli anni ’80, mantenendolo fresco e contemporaneo per i giorni nostri.